La formula della creatività.

In un viaggio attraverso tutti i tipi d’intelligenza creativa. 7 guru della creatività ci mostrano come nascono le loro idee.

La nostra mente è una macchina fenomenale.
Tutti noi siamo pieni di potenziale, ricchi di talenti creativi.
Ma quanto usiamo davvero delle nostre capacità?
Secondo Howard Gardner, al cui lavoro ci siamo ispirati, esistono ben 7 tipi d’intelligenze creative (spaziale, logico-matematica, linguistica, corporea, e così via) e ogni persona li possiede tutti. Alcuni in forma più evidente, altri da scoprire, da mettere in moto.
E mettere in moto le nostre creatività è quello che ci siamo proposti realizzando questo catalogo per FILA.
 
Il catalogo FILA  vuole essere un vero e proprio attivatore dei nostri talenti.
Lo fa portandoci in un viaggio attraverso tutti i tipi d’intelligenza creativa e facendoci incontrare alcuni personaggi famosi - un architetto (Massimiliano Fuksas), uno scienziato (Ruggero Pierantoni), uno scrittore (Raul Montanari), un musicista (Ludovico Einaudi), un designer (Alessandro Guerriero), uno sportivo (Gianmarco Pozzecco)) e uno chef (Roberto Carcangiu) -, guru della creatività che ci mostrano come nascono le loro idee. 
Poi tocca a noi realizzare le nostre. 
Grazie a una serie di percorsi coinvolgenti e alla vastissima gamma di prodotti FILA, ogni genere di progetto è possibile. 
 
Questo catalogo ci fa entrare nel mondo FILA in modo nuovo, infatti i prodotti non sono divisi per tipologia (penne con penne, tempere con tempere), ma messi insieme in base alla realizzazione di un lavoro, di un’azione creativa. 
Allora davvero sfogliare il catalogo, vedere i prodotti, farsi ispirare dai progetti scelti diventa un percorso di apertura alla fantasia individuale. 
Il centro del lavoro di FILA è infatti tirare fuori da ogni singola persona il suo personalissimo talento espressivo: la sua formula della creatività.
 

You may also like.

The CyberCrew.
Per la prima volta una sit-com realizzata appositamente per il web e, per la prima volta, al servizio del lancio di un prodotto.
Tu che mi guardi, tu che mi racconti.
Capire la multi-culturalità cercando di preservare una visione caleidoscopica di come i popoli re-inventano se stessi per poter vivere nel nostro Paese.
Trasmettere l'architettura.
Un percorso per trasmettere alle nuove generazioni i valori, le idee, le emozioni, le molteplici culture e i processi dell’architettura contemporanea.
Kid-a 02.
Scoprire cos’è la comunicazione, dove si trova la cultura e perché è fondamentale usare l’immaginazione. Nuovi linguaggi e nuove risposte.
Nastro Soundway.
Tre audioguide d’autore per conoscere Milano, la città del design, come se fossimo immersi nel soundtrack di un film, attraverso una prospettiva inedita.
Check-in Architecture. Press.
Cos'è, come si partecipa, i risultati della ricerca accompagnati da testi di artisti, architetti, designer, sociologi internazionali.
Milano Mashup.
Un gioco urbano che invita ad esplorare la città, raccontando, tutti insieme, Milano com’è e come la si vorrebbe.
Nastro Livedesign.
Evento innovativo, gioco live collettivo che mette in scena, con tono irriverente e ironico, i valori e le tematiche che ci fanno amare il design italiano.
Indizi di Stile.
Dieci giovani fotografi, cinque città, cento location, mille persone, un database, una ricerca per mappare gli stili di vita del target Hogan.
Kid-a 01.
Il primo magazine multimodale dedicato alla network generation. Esserci, fare esperienza, partecipare, costruendo nel tempo una comunità di utenti.
Back to Top