Più che un catalogo, un mondo.

Il Catalogo FILA non un semplice catalogo prodotti, ma un attivatore della fantasia, destinato a essere utile in più modi, nel tempo.

Per FILA, non un semplice catalogo prodotti, ma un attivatore della fantasia, destinato a essere utile in più modi, nel tempo. L’idea è partire dal prodotto, per poi costruirvi attorno un mondo di suggestioni sempre più ampie, in grado di proporre un approccio globale, destrutturato, alla creatività per l’infanzia.
Creatività che è fare e condividere, acquisire nuovi stimoli, interagire.  
Abbiamo inteso, in questo Catalogo, proporre tutti gli strumenti della creatività contemporanea portando le famiglie, i bambini, passo dopo passo, nel mondo delle idee che passano dalle mille espressioni della manualità alle nuove possibilità offerte dai social media.
Il Catalogo infatti è, sì, un prodotto cartaceo, ma fortemente integrato in un progetto di social network online che utilizza Wikipedia, Blogspot, Flickr e YouTube per creare un sistema interattivo e partecipativo che permetta all’azienda e ai suoi clienti di lavorare su una piattaforma creativa comune, con al centro il prodotto.
Le pagine del Catalogo FILA coinvolgono i loro lettori raccontando brevi storie, propongono lavori creativi, dei più svariati, ad esse collegati, offrono l’esperienza pratica di mettere in connessione idee + materiali + prodotti + tecnologie.
 
 
Cartoline-azioni inserite nel catalogo e distribute nei punti vendita.
Il Wiki della creatività. Libretto inserito nel catalogo e distribuito nelle cartolerie.

You may also like.

Milano Mashup.
Un gioco urbano che invita ad esplorare la città, raccontando, tutti insieme, Milano com’è e come la si vorrebbe.
Check-in Architecture. 300 Documentary.
Il più grande progetto di ricerca partecipativa sulle città europee per raccontare con documentari di 3 minuti storie su come stanno cambiando le città.
MAXXI in Azione.
Un laboratorio a cielo aperto, un’esperienza realizzata conoscere lo straordinario progetto del Museo nazionale per le arti del XXI secolo.
Kid-a 01.
Il primo magazine multimodale dedicato alla network generation. Esserci, fare esperienza, partecipare, costruendo nel tempo una comunità di utenti.
Sign Jam Open Lecture.
Quattordici incontri curati dagli esponenti più significativi delle Urban Culturs: styling audiovisivo, dj culture, fashion, calligrafia urbana, design.
Nastro Livedesign.
Evento innovativo, gioco live collettivo che mette in scena, con tono irriverente e ironico, i valori e le tematiche che ci fanno amare il design italiano.
Metamorph.
Con la Biennale Architettura di Venezia, in viaggio intorno al mondo alla scoperta dell'architettura contemporanea.
Tu che mi guardi, tu che mi racconti.
Capire la multi-culturalità cercando di preservare una visione caleidoscopica di come i popoli re-inventano se stessi per poter vivere nel nostro Paese.
SignJam Live.
Il più significativo progetto sulle Urban Cultures realizzato in Europa: uno spazio per fare arte, per imparare e confrontandosi la scena internazionale.
Trasmettere l'architettura.
Un percorso per trasmettere alle nuove generazioni i valori, le idee, le emozioni, le molteplici culture e i processi dell’architettura contemporanea.
Back to Top