Check-in Architecture. 300 Documentary.

Il più grande progetto di ricerca partecipativa sulle città europee per raccontare con documentari di 3 minuti storie su come stanno cambiando le città.

Nuovi immaginari.
C'è un nuovo immaginario che si sta cristallizzando nelle città europee. È quello di una generazione che frequenta You Tube e i voli low-cost. E che sta raccontando trasformazioni evidenti e suture inaspettate. Può essere sia stata la rete a cambiare la percezione degli spazi urbani. Di certo ha pesato la possibilità di muoversi velocemente, e a basso costo.
Check-in Architecture è partito da questa ipotesi. E' una piattaforma sviluppata per costruire un progetto di ricerca partecipativa. Abbiamo invitato artisti, architetti, designer, sociologi che studiano in varie Università Europee. Insieme a loro, anche gran parte della nuova scena creativa italiana. Seicento persone in tutto. Raccontano pezzi di città attraverso la produzione di a volte improbabili documentari di più o meno tre minuti. I documentari alla fine possono apparire sghembi, a volte scentrati, fuori fuoco o maldestri. Ma anche eccessivi, splendenti, illuminanti come ballate e narrazioni che inseguono l'immaginario di quei luoghi, di quegli spazi, di quei brani di città e di quelle altre architetture che, forse inaspettatamente e nel silenzio, stanno ridisegnando la geografia dell'Europa presente. 
Check-in Architecture è crossmediale. Potenziale, innescato e probabilmente ancora neppure del tutto esploso. E' nato sulla rete, dove ha dialogato con i partecipanti, ha visti raccolti e organizzati i documentari con You Tube e Google Map, e prodotto un blog dove sedimentare riflessioni. Ma è stato molto altro ancora, ambiziosamente debordante: una pubblicazione free-press periodica, un pezzo di palinsesto dei circuito europeo degli Urban Screen e infine un progetto espositivo e mostra. Per tre mesi sono state pubblicate in rete le cosiddette "missioni". Dentro stava un luogo, uno script e una forse una un po' bizzarra "travel bag", con suggestioni e riferimenti culturali che potevano essere assorbiti quanto rigettati. Ma dentro, più di tutto, stava una domanda. Assistiti da una redazione e da un team di produzione a loro coetanei, gli studenti sono stati invitati settimanalmente a scegliere una fra le 600 missioni. Con nient'altro che un biglietto aereo garantito o un'auto per interpretarla in video. Quel che hanno filmato, alla fine, è finito su You Tube. 
Tracce, fraintendimenti, fallimenti e geniali interpretazioni. La mostra propone risposte - in forma più o meno evocativa o metaforica - alle molte domande su cui si fonda il progetto di ricerca. Fra le varie: in quali luoghi si identifica la generazione low-cost? Come prova a rappresentarsi? 
Lo scopo? Provare a interpretare - con lo spirito consapevole del rischio e dell'errore dell'intero progetto Check-in Architecture - nuovi modelli di mobilità e di consumo degli spazi, cosi come la presenza di nuove personalità o di nuove comunità generazionali che stanno macinando, forzando ma forse anche ridisegnando, le geografie degli immaginari in Europa.

Check-in Architecture è la più grande ricerca partecipativa sulle città europee che usa tutte le potenzialita dei social media.   
Coinvolge 600 Giovani, europei dai 18 ai 35 anni, colti, curiosi e cosmopoliti.  
L'obiettivo di Check-in Architecture è coinvolgere le persone nella produzione di brevi documentari, reportage e racconti sul tema del cambiamento delle metropoli, dando loro l'opportunità di viaggiare gratuitamente in l'Europa per raccontare più visionari e affascinanti progetti che stanno cambiando gli scenari sociali e i panorami urbani nel nostro continente. 
 
Missione numero: 34
Titolo: Squallyoaks
Destinazione: London, UK
Missione, foto e video di: Alessandro Zuek Simonetti, Pablo D'Ambrosi.
Missione numero: 15
Titolo: Making Art Fly - Caixa Forum
Destinazione: Madrid, Spain
Missione, foto e video di: Filippo Romano, Christophe Tassin
Missione numero: 11
Titolo: Rebuilding the Cinematic City
Destinazione: Roma, Italia
Missione, foto e video di: Moira Ricci, Montemagro
Missione numero: 220
Titolo: The Iron Curtain 
Destinazione: Travemünde, Germany
Missione, foto e video di: Massimo Brega, Armano, Boschetti
Missione numero: 18
Titolo: Tourist class
Destinazione: Venezia, Italia
Missione, foto e video di: Alessandro Coco
Missione numero: 192
Titolo: Surf’s Up, Upriver 
Destinazione: Munich, Germany
Missione, foto e video di: Carole Maria Azzurra Sottosanti, Riccardo Bolo
Missione numero: 191
Titolo: Life Under Camorra  
Destinazione: Napoli, Italia
Missione, foto e video di: Tina Willim, Andreas Unteidig
Missione numero: 40
Titolo: Tinsley Towers Come Tumbling Down 
Destinazione: Sheffield , UK
Missione, foto e video di: Silvia Cannarozzi, Cristina Crippa
Missione numero: 38
Titolo: A Sculpture Park Reclaimed From Real Estate  
Destinazione: Berlin, Germany
Missione, foto e video di: Andrew Berardini, Luca Legnani
Missione numero: 95
Titolo: Stormy Weather 
Destinazione: Karlsruhe, Germany
Missione, foto e video di: Daniele Zennaro, Gianni Tocco
Missione numero: 92
Titolo: Underground Paris with Gilles Thomas 
Destinazione: Paris, France
Missione, foto e video di: Abigail Turner, Claudia Retegan
Missione numero: 125
Titolo: A Bridge Over Troubled Waters  
Destinazione: Mostar, Federazione di Bosnia ed Erzegovina
Missione, foto e video di: Enrico Cremagnani
Missione numero: 105
Titolo: John Cage’s Train   
Destinazione: Bologna, Italia
Missione, foto e video di: Marcello Bellan, Alessandro Dallolio
Missione numero: 22
Titolo: The Baths and the Valley 
Destinazione: Vals & Vrin, Svizzera
Missione, foto e video di: Luca Baialardo, Andrea Quartieri
Missione numero: 133
Titolo: The Rabbit  
Destinazione: Artesina Village, Italia
Missione, foto e video di: Antonio Marzotto, Giuseppe Franco
Missione numero: 143
Titolo: Planetary Tourism 
Destinazione: Cagliari, Italia
Missione, foto e video di: Nico Klaber, José Pfister
Missione numero: 134
Titolo: Culture Factory 
Destinazione: Geneva , Svizzera
Missione, foto e video di: Mario Abruzzese, Antonio Conroy
Missione numero: 25
Titolo: Urban Expansion Dubai Style 
Destinazione: Monaco, Principato di Monaco
Missione, foto e video di: Alessandra Peretti, Emanuele Marcuccio
Missione numero: 35
Titolo: The Poetics of Cyberspace 
Destinazione: Torino, Italia
Missione, foto e video di: Andrew Berardini, Luca Legnani

You may also like.

Check-in Architecture. The Exhibition.
Milano Design Week, Torino World Capital Design, Festarch, Biennale Architettura di Venezia: tutti gli eventi per la presentazione della ricerca.
The CyberCrew.
Per la prima volta una sit-com realizzata appositamente per il web e, per la prima volta, al servizio del lancio di un prodotto.
Metamorph.
Con la Biennale Architettura di Venezia, in viaggio intorno al mondo alla scoperta dell'architettura contemporanea.
Indizi di Stile.
Dieci giovani fotografi, cinque città, cento location, mille persone, un database, una ricerca per mappare gli stili di vita del target Hogan.
Trasmettere l'architettura.
Un percorso per trasmettere alle nuove generazioni i valori, le idee, le emozioni, le molteplici culture e i processi dell’architettura contemporanea.
Milano Mashup.
Un gioco urbano che invita ad esplorare la città, raccontando, tutti insieme, Milano com’è e come la si vorrebbe.
Check-in Architecture. Press.
Cos'è, come si partecipa, i risultati della ricerca accompagnati da testi di artisti, architetti, designer, sociologi internazionali.
MAXXI in Azione.
Un laboratorio a cielo aperto, un’esperienza realizzata conoscere lo straordinario progetto del Museo nazionale per le arti del XXI secolo.
La formula della creatività.
In un viaggio attraverso tutti i tipi d’intelligenza creativa. 7 guru della creatività ci mostrano come nascono le loro idee.
Più che un catalogo, un mondo.
Il Catalogo FILA non un semplice catalogo prodotti, ma un attivatore della fantasia, destinato a essere utile in più modi, nel tempo.
Back to Top